ASSO VELA
 
RSS Feed
 
29/01/2013 PROSSIMI EVENTI YCMS E CNSV

PROSSIMI EVENTI YCMS E CNSV

Ecco alcuni dei prossimi eventi organizzati dal Yacht Club Marina di Salivoli e dal Circolo Nautico San Vincenzo:
Campionato "Salivoli in Doppio", quest'anno con cinque tappe.
MAGGIO
S 18 - SALIVOLI IN DOPPIO "SCARLINO"

GIUGNO
S 15 - SALIVOLI IN DOPPIO "MARCIANA M.NA"
S 29 - SALIVOLI IN DOPPIO "SAN VINCENZO"

SETTEMBRE
S 14 - SALIVOLI IN DOPPIO "RIO MARINA"
S 28 - SALIVOLI IN DOPPIO "SALIVOLI"

"Cento miglia della Giraglia"
GIUGNO
S 22 - SALIVOLI

"Under Ten Contest"
APRILE
25 - 28 - SAN VINCENZO

UNDER TEN CONTEST:
Con l'intento di dare vita ad una manifestazione ad alto livello di spettacolarit, il Marina di San Vincenzo ospita per il secondo anno l'UNDER TEN CONTEST, manifestazione dedicata a barche di lunghezza fino a dieci metri.
Questa limitazione nasce con l'obiettivo di creare una flotta omogenea per performances, in modo da avere un campo di regata molto intenso e compatto.
prevista l'iscrizione nelle categorie IRC, ORC, Libera e monotipi (solo i monotipi anche maggiori di 10 metri).
Programma:
25 aprile: arrivo delle barche, registrazione equipaggi, controlli di stazza, briefing.
26 aprile: regate a bastone.
27 aprile: regata costiera, regate a bastone per monotipi e cena sociale.
28 aprile: regate a bastone, premiazioni.
Alla fine di ogni giorno di regata verr offerta un buffet a tutti gli equipaggi.

SALIVOLI IN DOPPIO
In Francia, Inghilterra e nei paesi del nord Europa, le regate in doppio sono considerate le "Regine delle Regate", prove dedicate ai marinai pi tenaci che privilegiano la navigazione d'altura al dinamismo delle regate a bastone.
Facendo esperienza delle "double handed" abbiamo ideato un trofeo con simili caratteristiche.
Le nostre "per due" non ammettono alibi: equipaggio ridotto, percorsi agevoli e bella stagione.
Tutto ebbe inizio nel giugno del 2011 quando il Club decise di organizzare una manifestazione destinata ad equipaggi in doppio.
Quasi inaspettatamente, alla partenza si presentarono 18 barche e nacque cos la prima "Salivoli per Due" su percorso Salivoli - Palmaiola - Cerboli - Salivoli.
Tutti gli equipaggi rimasero entusiasti ed anche a terra ricordiamo un partecipata e divertente premiazione, grazie anche alle attivit del Marina che sponsorizzarono l'iniziativa con numerosi premi a sorteggio per tutti i partecipanti.
La formula era giusta, ed anche chi fino ad allora non aveva partecipato alle iniziative del Club, veniva invogliato alla partecipazione di simili iniziative, tanto semplici quanto divertenti.
A settembre organizzammo una seconda prova, la "Salivoli - Rio Marina" dove sviluppammo l'idea di far terminare la veleggiata in un porto diverso dal nostro, in modo da vivere questa esperienza con il duplice spirito di agonismo e piacevolezza della vacanza.
Il successo, grazie anche all'impagabile ospitalit degli amici della Rio Service e del Centro Velico Elbano, fu enorme.
Parteciparono 32 barche, cosa che da tempo non si vedeva al nostro Club.
Nel 2012 le tappe sono diventate quattro e questo album ne la storia.
Prima tappa "Salivoli - Scarlino"
Seguendo con impeccabile puntualit il programma previsto, alle 12:00 di sabato 2 giugno, 22 barche si sono presentate sulla linea di partenza della prima tappa del "Trofeo Salivoli in Doppio", manifestazione in quattro tappe organizzata dal Yacht Club Marina di Salivoli e riservata a barche con equipaggio di due persone.
Il percorso previsto era Salivoli - Cerboli - Scarlino, per un totale di 15 miglia nautiche.
Con condizioni meteo ottimali, una bella giornata di sole e vento stabile di scirocco sui quindici nodi, le barche bolinando si sono dirette a Cerboli, utilizzata come boa naturale da lasciare a sinistra, per proseguire con un veloce e divertentissimo traverso mure a dritta fino a Scarlino. Fabrizio Serra con Vagula (Baltic 47) stato il primo in tempo reale a tagliare la linea di arrivo in due ore, ventuno minuti e tredici secondi.
Arrivati a Scarlino, grazie all'ospitalit ed alla collaborazione del locale Club Nautico Scarlino, si svolta la premiazione ed il tradizionale buffet.
Il vincitore Overall in tempo compensato stato l'armatore Fulvio Murzi con il Dehler 36 "Ladra di Vento".
Nelle classifiche di categoria: Categoria A (per le barche pi performanti) vittoria per Ladra di Vento (Dehler 36 - F. Murzi), seguita da Quinto Elemento (Salona 37 - D. Gentili) e Cavallo Pazzo (X35 - M. Falorni); Categoria B (quella destinata alle barche pi crocieristiche), primo posto per Idefix (Elan 31 - M. Seravalle), seguita da Baciocca (Bavaria 36 - M. Valeri) e terzo posto per Aguardente (Dehler 29 - A. Tattini).Gli equipaggi, allietati da una festosa cena sociale sulla terrazza del porto, sono poi rimasti a gli ormeggi ospiti del marina per rientrare il giorno successivo.
"Come si dice in questi casi: buona la prima!" con queste parole Stefano Bettini il Presidente del YCMS esordisce dopo la premiazione, "penalizzati dalla concomitanza di altre manifestazioni, abbiamo comunque avuto un discreto numero di barche iscritte, cosa che ci fa ben sperare per le prossime tappe. Le "Per Due" non ammettono alibi alla partecipazione, si svolgono in equipaggio ridotto e nella bella stagione, su percorsi di media percorrenza ma soprattutto con il giusto spirito di aggregazione fra i partecipanti. Tutte le tappe terminano in un porto diverso della costa toscana e dell'Isola d'Elba, in modo che le prove siano vissute con doppio entusiasmo, quello della competizione e quello della vacanza in compagnia. Oggi hanno gareggiato barche che per misura spaziano dai 6 metri ai 15 metri, sintomo di una partecipazione davvero trasversale, e grazie alla divisione in pi categorie, ogni armatore di pu realmente ambire al podio. Yacht Club Marina di Salivoli orgoglioso di questa manifestazione e sono certo che negli anni si consolider come una delle pi importanti delle nostre iniziative."
Claudia Tosi, responsabile per il Club Nautico Scarlino, entusiasta per tanto successo, rinnova l'invito al prossimo anno ed auspica una crescente collaborazione tra i due Club.
Seconda tappa "Salivoli - San Vincenzo"
Ci insegnano fin da piccoli che le cose pi belle sono quelle pi semplici, purtroppo crescendo capita di dimenticarsene, ma al Yacht Club Marina di Salivoli per fortuna se ne sono ricordati.
Prosegue l'entusiasmante esperienza del Trofeo Salivoli in Doppio, manifestazione in quattro tappe dedicata ad equipaggi composti da due persone.
Dopo la bella prova sul percorso Salivoli-Scarlino di due settimane fa, sabato si gareggiato da Salivoli a San Vincenzo.
Infatti, una caratteristica della manifestazione quella di terminare le prove in porti limitrofi per intensificare i rapporti tra i circoli e godere della loro ospitalit.
Sabato mattina ventisei barche hanno preso il via alla seconda tappa, che per il poco vento stata ridotta di percorso eliminando il previsto giro intorno a Palmaiola.
Le undici miglia del percorso ridotto sono state molto tecniche, infatti, i pochi nodi di maestrale hanno impegnato gli armatori nella scelta dei bordi giusti e nell'attenta regolazione delle loro barche.
Stefano Bettini, armatore di Raggio Blu (X-41), ha subito ben letto le condizioni meteo ed uscendo verso il mare aperto ha trovato il vento per staccare la flotta e concludere il percorso per primo in tempo reale.
Le altre barche pi o meno distaccate seguivano penalizzate da un ulteriore calo di vento.
Vincitore overall della prova, una volta elaborati i tempi compensati, risultava sempre Raggio Blu.
In Categoria A primo posto per Raggio Blu (X-41 di Stefano Bettini), secondo posto per Dolcenera (X-35 Fabio Bisti) e terzo posto per Bluone (First 36.7 di Leonardo Servi); in Categoria B primo posto per Idefix (Elan 31 di Montecchi/Seravalle) secondo posto per Zu.Bi. (Bavaria 34 di Stefano Poggetti) e terzo posto per Baciocca (Bavaria 34 di Mario Valeri).
La bella manifestazione ha poi trovato nel Marina di San Vincenzo e nel Circolo Nautico San Vincenzo i partner ideali per un eccezionale giorno di festa.
A terra dopo un ricostituente aperitivo e la tradizionale premiazione, gli equipaggi hanno cenato in porto e festeggiato fino a tarda notte.
Emanuele Bravin, ideatore ed organizzatore del Trofeo, nonch partecipante con la sua Armorica (First 31.7), ci spiega che il successo di questa formula si basa su pochi semplici principi. "La vela, intesa come manifestazione sportiva, da tempo ha subito una contrazione dovuta a gli alti costi di gestione. Infatti, per mantenere una barca al top delle performances sono necessarie molte risorse economiche ed altrettante per la gestione degli equipaggi. Una manifestazione pensata a basso costo, genuina e di facile accesso ha fatto s che il gradimento fosse altissimo. Questa manifestazione, resa possibile dall'impegno del Yacht Club Marina di Salivoli e dei circoli velici di Scarlino, San Vincenzo e Rio Marina, sta avendo un indiscutibile successo, e questo dimostrato dalla presenza di tante barche, di tanti armatori provenienti da altri porti e di alcuni nostri soci che, probabilmente, non avrebbero mai pensato di partecipare ad una manifestazione sportiva. Nonostante l'immancabile sana competizione, l'atmosfera che si percepisce diversa da quella di una tradizionale regata. Stiamo riportando la vela ad un livello sociale, dove poco conta il risultato, poco contano i ricchi premi e le formalit delle cerimonie e tornano forti i valori dell'aggregazione e della condivisione di una fortissima passione. Credo che questo modo di pensare sia premiante e spero che sia di aiuto nel riconsolidare il tradizionale legame che la nostra citt ha sempre avuto con la vela.
Terza tappa "Salivoli - Rio Marina"
Quarantatre barche sulla linea di partenza per la terza tappa della SALIVOLI IN DOPPIO su percorso Salivoli - Rio Marina, questo era lo spettacolare panorama davanti al porto turistico sabato mattina.
Era da molto tempo che a Piombino non si vedeva un cos alto numero di barche in mare, e grazie ad una brillante iniziativa del Yacht Club Marina di Salivoli stato possibile far tornare la vela di altura ad un ampio livello di gradimento e partecipazione.
La manifestazione si chiama "Salivoli in Doppio" ed un circuito di quattro tappe dedicato a barche con equipaggio composto da due persone.
La terza tappa, quella di sabato, prevedeva un percorso che da Salivoli andasse a lasciare Cerboli a destra, Palmaiola a sinistra per poi terminare a Rio Marina.
Le condizioni meteo sono state eccellenti, clima ancora estivo e vento di maestrale di intensit media di dieci nodi, cosa che ha permesso alle barche di liberare in aria i coloratissimi spinnaker sfilando davanti alla citt di Piombino: un vero spettacolo per chi dalla costa era gi entusiasta nel godersi le gare di nuoto del Campionato Europeo, Piombino sabato ha ricordato quanto sia grande il suo legame con il mare e lo sport.
Nella classifica Overall al primo posto si piazzato Idefix, l'Elan 31 timonato da Sergio Montecchi in coppia con Michele Seravalle; nella categoria A, dedicata a barche pi performanti, vittoria per BLUONE (First 36.7) di Leonardo Servi, secondo posto per ATTENTI AL LUPO (Salona 42) di Stefano Gaggioli e terzo posto per CAVALLO PAZZO (X-35) di Moreno Falorni; nella categoria B prima classificata IDEFIX, secondo posto per RIGELKENT STAR (Comet 333) di Lorenzo Morelli e terzo posto per PANTA REI (Tamur) di Aldo Riberto.
A Rio Marina le barche sono state accolte con il solito calore ed entusiasmo degli amici riesi che dopo un aperitivo di benvenuto hanno organizzato una gustosissima cena lungo la calata.
Alla premiazione, dove l'equipaggio di Idefix ha ricevuto il premio Trofeo LOCMAN, risultando primi nella classifica Overall, hanno partecipato Marcello Gori (Presidente del Centro Velico Elbano), Piero Canovai (Presidente del Circolo della Vela di Marciana Marina), Stefano Bettini (Presidente Yach Club Marina di Salivoli), Massimo Gori (Cantiere Rio Sevice - main sponsor dell'evento) e la Dr.ssa Paola Mancuso (Autorit Portuale di Piombino e dell'Elba).
Stefano Bettini a fatica riuscito a contenere l'entusiasmo per il successo di questa manifestazione: "Eravamo gi soddisfatti delle adesioni alle prime due tappe, dove si registrava una presenza media di oltre venti barche, ma arrivare a quasi cinquanta un traguardo davvero inaspettato. Il merito di aver individuato una formula che si basa su pochi e pratici fattori come: equipaggio ridotto, percorsi brevi e bella stagione. Sabato prossimo si svolger la quarta ed ultima tappa del circuito, e gi stiamo pensando all'organizzazione della Salivoli in Doppio 2013, dove vorremmo portare a sei le tappe andando anche a coinvolgere gli amici di Marciana Marina."
Si ringrazia per la collaborazione: Serena Becucci "Calata Mazzini 15" di Portoferraio, la "Tenuta delle Ripalte" ed "ILVA - lavanderia industriale".
Quarta tappa "Salivoli - Salivoli"
Il Trofeo Salivoli in Doppio si chiude con una ultima prova davvero impegnativa.
Sabato infatti le venti barche scese in acqua si sono sfidate lungo il percorso Salivoli - Cerboli (destra) - Palmaiola (destra) - Salivoli con un impegnativo scirocco e mare formato.
Ma i pretendenti al titolo di questo primo Trofeo non si sono tirati indietro e cos alle 13:00 la manifestazione ha preso il via.
Bolina impegnativa fino a Cerboli, poi un lasco fino a Palmaiola e per finire un velocissimo traverso fino a Salivoli, e cos si conclusa la quarta tappa del circuito.
Nella Cat. B vittoria per Idefix (Elan 31 - Montecchi/Seravalle) primo anche in Overall, seguito da Righelkent Star (Comet 333 - Morelli) e Zu.Bi. (Bavaria 34 - Poggetti).
Nella Cat. A vittoria per Bluone (First 31.7 - Servi), seguito da Soffio (GS 40 - Becherelli) e Quinto Elemento (Salona 37 - Gentili).
La premiazione si svolta con un ospite d'eccezione: il piombinese Federico Esposito appena rientrato dalle Olimpiadi di Londra, dove ha partecipato nella categoria Windsurf. RS:X.
Premiazione del Trofeo
La premiazione del finale si svolta in un particolare clima di festa.
Sabato sera, dopo il termine della quarta prova, la quasi totalit degli equipaggi che hanno preso parte alla manifestazione si sono ritrovati per la tradizionale cena sociale e le premiazioni della quarta tappa e classifica generale.
Con i risultati dell'ultima prova si quindi potuto elaborare anche la classifica del Trofeo, dove per regolamento si prevedeva di scartare il punteggio della peggiore prova.
Nella Cat. B della Classifica Generale del Trofeo il vincitore stato Idefix (1-1-1, scarta 1), al secondo posto Zu.Bi. (2-4-3, scarta 4), al terzo posto Aguardente (Dehler 29 - Tattini) (3-5-4, scarta 10), quarto posto per Delfino (First 27.7 - Giorgi) (7-10-5, scarta 21) ed al quinto posto Righelkent Star (23-2-2, scarta 23).
Nella Cat. A della Classifica Generale del Trofeo il vincitore stato Bluone (3-1-1, scarta 33), al secondo posto Attenti al Lupo (Salona 42 - Gaggioli) (4-2-4, scarta 5), al terzo posto Quinto Elemento (2-7-3, scarta 9), quarto posto per Cavallo Pazzo (X-35 di Falorni) (3-3-7, scarta , ed al quinto posto Armorica (First 31.7 - Bravin) (7-6-6, scarta 10).
Nella Classifica Overall di Trofeo, dove non si tiene conto della differenza fra le due categorie, la vittoria andata ad Idefix con 7 punti, seguito a pari punti da Bluone e da Attenti al Lupo con 12 punti.
Conclusioni
Si conclude cos questa straordinaria esperienza che ha visto ben 54 barche iscritte, dove ad ogni tappa c' stata una presenza media di 28 barche, che ha coinvolto complessivamente quattro diversi marina (Scarlino, San Vincenzo, Rio Marina, Salivoli) e che per certo lascer un significativo ricordo in tutti i partecipanti.
Emanuele Bravin del Yacht Club Marina di Salivoli stato in prima persona ideatore ed organizzatore della manifestazione: "La Salivoli in Doppio stato un successo indiscutibile. Siamo riusciti a creare un evento che ha coinvolto tantissimi armatori e barche di ogni misura, sviluppando una idea tutto sommato banale: una manifestazione snella, fatta nella bella stagione, dove ogni tappa avesse il sapore di una piccola vacanza essendo l'arrivo in un marina diverso da quello di partenza e soprattutto fatta in equipaggio ridotto in modo che non ci fosse la difficolt (e le spese connesse) di avere un equipaggio completo. Sono molto soddisfatto, e spero che il prossimo anno le tappe del Trofeo aumentino, e sono certo che aumenteranno anche le presenze. stato fatto un buon lavoro, adesso non resta che fare ancora meglio!"
Nell'edizione di questo anno, le tappe sono diventate cinque, avendo accolto l'invito di Marciana M.na di ospitare la manifestazione.
I principi e le regole restano le stesse.

CENTOMIGLIA DELLA GIRAGLIA
La Cento Miglia della Giraglia, nacque nel 2004 quando l'allora Presidente dello Yacht Club Marina di Salivoli, Enrico Nencioni intu che il nostro arcipelago poteva essere un ottimo scenario per una regata da classificare "offshore".
Venne individuato quindi lo scoglio della Giraglia come boa di percorso sia per la sua particolare bellezza sia per la coincidenza della distanza da Salivoli pari a cinquanta miglia. Cosa che ha permesso di dare un nome cos evocativo alla manifestazione.
Il percorso quindi, da allora inalterato, prevede la partenza da Piombino, il naturale (ma non obbligatorio) passaggio tra l'isola d'Elba e la Capraia, il giro della Giraglia da lasciare a destra e l'arrivo a Salivoli in prossimit del porto turistico.
La partenza nello specifico viene data davanti a Piazza Bovio, la bellissima terrazza sul mare di Piombino, dove il faro della Rocchetta segna uno degli estremi della linea di partenza.
Le categorie che partecipano alla manifestazione sono IRC ed ORC, fatto salvo l'ultima edizione poco partecipata a causa del maltempo, dove si optato per una veleggiata di flotta. Veleggiata che comunque si sempre svolta anche nelle precedenti edizioni per le barche non competitive.
Un premio particolare sempre stato assegnato anche al vincitore in tempo reale ed alla prima barca che raggiunge la Giraglia (ad oggi comunque sempre coincidente con il vincitore in tempo reale).
Per quanto riguarda l'aspetto mediatico, la stampa locale e quella nazionale di settore ha sempre dato buon rilievo alla manifestazione.
Negli ultimi tre anni la Cento Miglia della Giraglia stata anche pubblicizzata su alcune riviste di vela a tiratura nazionale.
La Cento Miglia della Giraglia dal 2004 gode del patrocinio del Comune di Piombino.
La premiazione, dalle prime edizioni, sempre ampiamente partecipate dalle autorit civili e militari locali.
In ogni caso sul nostro sito www.ycms.it potrete visionare anno per anno tutte le rassegne stampa, classifiche, bandi e quant'altro.



Altre News
29/01/2013 CIMENTO INVERNALE ALLA FRAGLIA VELA DESENZANO
29/01/2013 J24: PIETRO DIAMANTI VINCE IL TROFEO ARMATORI TIMONIERI
29/01/2013 PROSSIMI EVENTI YCMS E CNSV
29/01/2013 DOPPIA DOSE DI VOLVO OCEAN RACE PER AUCKLAND
29/01/2013 RC44 CHAMPIONSHIP TOUR AL VIA CON TEAM ITALIA
 
  Copyright © 2005/2018 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it