ASSO VELA
 
RSS Feed
 
23/11/2014 ATTIVIT ISYBA PER IL 2015

Attivit ISYBA per il 2015

Gent.me Imprese Associate,

l'anno solare 2014 giunge ormai alla sua scadenza naturale e riteniamo necessario delineare le attivit che la vs. Associazione di Categoria ha programmato per l'anno solare successivo, il 2015.

Tutti siamo consapevoli (o dovremmo esserlo) che l'attuale situazione politica italiana ed economica globale non inducono all'ottimismo.

Il precario di turno ci apostroferebbe come "Gufi", francamente dal 1948 nessuno ha mai fotografato un Presidente del Consiglio "baciato" dai vertici di Confindustria.

Gi, Confindustria e le sue "componenti settoriali" (quali la componente Nautica) che tutto fa tranne che tutelare il "Vero Made in Italy", vedi per esempio le recenti norme in materia di:

a) "tassa di possesso" (che ha escluso i proprietari di Natanti, il cui valore a "Nuovo" spesso supera i Euro 350.000),

b) "noleggio occasionale" (norma palesemente anticostituzionale ed unica negli Stati appartenenti alla UE),

c) "equiparazione titoli professionali marittimi a senso unico" (cio a favore del sistema anglosassone" e del sistema FIV e Lega Navale),

d) "IVA ridotta sulla portualit turistica" (senza alcun reale provvedimento di sostegno/sviluppo per la portualit esistente, penalizzata dalla ulteriore speculazione voluta per esempio dalla Regione Toscana, Liguria e Sicilia e dalla pseudo-cessione degli assets di INVITALIA a favore dei soliti noti),

e) "semplificazioni fittizie a livello burocratico", smentite obiettivamente dai 18 mesi necessari (forse) per mettere a regime il Registro Telematico e dal nuovo sistema PMIS "inventato" dal Corpo delle Capitanerie di Porto per mettere in ulteriore difficolt le Imprese di Servizi italiane nei confronti di quelle straniere.

f) il sempre iniquo "sistema fiscale italiano", unico nella UE che impedisce alle imprese di lavorare con serenit e senza essere considerate il "sostituto di Imposta" dello Stato (tassa di possesso per le unit da charter, limite del contante a bordo, etc.).

Il "Made in Italy", nello specifico del nostro settore, dovrebbe essere rappresentato dalle PMI, dagli Artigiani e relativi Lavoratori (non dai Cantieri Navali controllati da capitali stranieri, il cui fatturato interno non raggiunge oggi i 200 milioni di euro), che hanno scelto di mantenere per ora la propria attivit in Italia nonostante le condizioni anti-concorrenziali che ci vengono imposte a causa delle inefficienze delle seguenti "corporazioni": fisco, burocrazia e giustizia.

Resta il fatto, concreto, che qualsiasi Societ di Servizi o Impresa Armatoriale che opera nella Nautica pu, come insegna lo "shipping", trasferirsi con estrema facilit all'estero in altro Stato della UE, riducendo legalmente fino al 60% gli oneri fiscali ed accessori (IRPEG, IRAP, ILOR, IVA, etc.) che gravano su di essi in Italia per inettitudine manageriale da parte degli attuali "40enni-precari" (e loro consulenti venduti alle societ di rating internazionali, v. Yoram Gutgeld) che dicono di governarci.

Tutto ci premesso, che rispecchia la realt che stiamo vivendo al di l di ogni "credo politico", ISYBA nel 2015 si propone di sviluppare le seguenti attivit:

a) Sostegno a tutte le Imprese italiane di Servizi ed Armatrici che intendano trasferirsi all'estero per essere maggiormente competitive a livello internazionale;

b) Contrasto ad ogni forma di "abusivismo", sia nei confronti dei Mediatori Marittimi, che dei Raccomandatari Marittimi e delle Imprese Armatrici (v. noleggio occasionale, tour operators ed agenzie di viaggio, banchinari di ogni specie);

c) innovazione del sistema di diffusione della contrattualistica ISYBA, che sar distribuito secondo nuove procedure.

ISYBA non pu contare sui proventi derivanti dall'impropria (per qualsiasi Associazione priva di fini di lucro) organizzazione di Eventi Nautici o Gestione di Spazi Acquei costruiti con denaro pubblico o da "elargizioni" da parte di alcuni Ministeri o Enti Pubblici compiacenti.

Nonostante questo ISYBA stata fondata, cresciuta, esiste ed riconosciuta ufficialmente come Associazione presso alcuni Ministeri, al di l delle "malelingue" di turno.

Buon vento e buon 2015 a tutte le Imprese Associate.

ISYBA (Associazione Italiana Mediatori Marittimi)
www.isyba.it



Altre News
24/11/2014 SAVOIA, 1 EDIZIONE DEL TROFEO RENATO CIARAMELLA
23/11/2014 CHIOGGIA: 38 CAMPIONATO INVERNALE - I VINCITORI
23/11/2014 ATTIVIT ISYBA PER IL 2015
23/11/2014 VOLVO OCEAN RACE: SECONDA TAPPA, DAY 4
22/11/2014 ROUTE DU RHUM: ANDREA MURA 1 DEI MONOSCAFI
 
  Copyright © 2005/2020 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it