ASSO VELA
 
RSS Feed
 
31/01/2015 NAUTICA A 120 O A 360?

Nautica a 120 o a 360?

Tutti avrete letto delle scontate dimissioni di Massimo Perotti dalla Presidenza di UCINA, come tutti sarete a conoscenza delle "vere" ragioni di tali dimissioni, al di l delle "dichiarazioni di rito". Al riguardo qualcuno doveva rispondere al quesito mosso da Repubblica il 15 gennaio 2015:

"Insomma, voi state uniti, che io mi dimetto. Ci capite qualcosa? Forse davvero venuto il momento di cambiare tutto nella rappresentanza delle aziende del settore, forse insieme a Perotti oggi si "dimessa" anche UCINA..."

a chiusura di questo articolo (www.repubblica.it/sport/vela/2015/01/15/news/ucina_nel_caos_perotti_si_dimette-105030387/)

Ci ha provato il 30 gennaio 2015 a Milano Presidente-Vicario di UCINA, Lamberto Taccoli, con una conferenza stampa che (contrariamente al comunicato stampa) non stato possibile seguire in diretta "streaming" via YouTube. Chi avesse perso questo "evento" lo potr visionare con calma collegandosi al link: www.youtu.be/wpbQbp9v1qQ

La situazione in Italia circa la prosecuzione dell'attivit di qualsiasi "Impresa Nautica" era e resta complessa. Purtroppo la superata "Mission a 120" stata nuovamente confermata da Lamberto Taccoli, che rappresenta solo le Imprese "Product Oriented", il cui fatturato nel mercato nazionale decisamente marginale rispetto a quello delle Imprese "Service Oriented" con "Mission a 240". E da alcune Riviste Nautiche, subito pronte a rilanciare acriticamente il messaggio, quali per esempio:

Vela e Motore: www.velaemotore.it/salone-ad-ottobre-e-lavoriamo-su-expo-vela-12417
Liguria Nautica: www.newsliguria.com/?p=23967

Chi volesse verificare i dati reali del settore in Italia, sia in termini di fatturato che di numero di addetti, lo potr fare collegandosi ai seguenti links:

ISYBA-Report 2015 (1): www.isyba.it/jml/images/pdf/circulars/ISYBA-report2015.pdf
ISYBA-Report 2015 (2): www.isyba.it/jml/images/pdf/circulars/ISYBA-report2015-1.pdf

Ma non possiamo, a differenza delle tante Riviste Nautiche presenti oggi a tale Conferenza Stampa, esimerci da dare una "domandina" a Lamberto Taccoli: "Se l'Italia il primo produttore/esportatore di Mega-Yachts al mondo, perch CRN Ancona ha necessit della GIGS???"

2013: www.anconatoday.it/economia/interrogazione-lodolini-ricciatti-cassa-integrazione-cantiere-crn.html
2015: www.lastampa.it/2015/01/20/societa/mare/economia/crn-ferretti-cerca-il-rilancio-con-un-nuovo-piano-industriale-YsHis97sgp24Dmab3vPhiI/pagina.html

In conclusione, potrebbe nascere un'opportunit tale da rilanciare il "Comparto Nautica" (quello davvero a 360) se e solo se le Imprese del settore sapranno davvero "UNIRSI a 360" all'interno di una FEDERAZIONE NEUTRA (come accade gi a livello internazionale) gestita da un MANAGER al di sopra delle Parti ed in grado di garantire sia alla componente "Product Oriented" (Sell to Sell) che a quella "Service Oriented" (Serve to Sell) la necessaria tutela/visibilit a livello nazionale ed internazionale.

ISYBA in questi ultimi anni si sempre dimostrata disponibile, interessata e promotrice di una tale soluzione. Ed era riuscita ad "UNIRE a 360" attorno ad un "Tavolo Tecnico", tenutosi nel 2007, tutte le Associazioni all'epoca rappresentative (molte delle quali oggi svanite nel nulla) per realizzare un percorso "COMUNE". All'epoca il Presidente di UCINA era Paolo Vitelli ed il suo Direttore Generale era Lorenzo Pollicardo.

Soluzione che oggi ISYBA ripropone al solo fine di "RICOSTRUIRE A 360 LA NAUTICA ITALIANA", dimenticando il mancato rispetto degli accordi da parte dei successori di Paolo Vitelli.

Parliamo di una NAUTICA ormai "globalizzata", che si deve necessariamente "UNIRE a 360" nell'obiettivo comune di rilanciare il vero concetto di "Made in Italy", promuovendo TUTTE le eccellenze Imprenditoriali ivi esistenti nel nostro Paese, "Product o Service Oriented" che siano.

Evitiamo la "PREVALENZA" di una componente nei confronti dell'altra, senza pi iniziative autonome condotte "a livello romano" da incontrollati Consulenti esterni, senza i "GIOCHI DI PRESTIGIO" che hanno caratterizzato il tentativo di mantenere "INVARIATO" il format/controllo dell'unica manifestazione (ex-internazionale) dedicata alla Nautica (Genova).

Ma confidiamo nell'intervento del "nuovo corso della politica ligure" inaugurato in Liguria da Raffaella Paita, che sicuramente sapr gestire la difficile "liquidazione" della societ Fiera di Genova SpA e la necessaria affermazione del progetto "Blue Print" di Renzo Piano e della societ Porto Antico SpA.

ISYBA ritiene che la rappresentativit delle della "Nautica Italiana a 360" possa essere attuata solo attraverso una FEDERAZIONE. Di conseguenza propone di iniziare un "NUOVO PERCORSO", teso a garantire la "SOPRAVVIVENZA ED IL RILANCIO" di tutte le Imprese Italiane che operano nella NAUTICA, nel pieno rispetto reciproco e con la consapevolezza che "UNITI SI VINCE".

Ci auguriamo di poterlo condividere a breve per il "bene comune".

Buon vento.
ISYBA (Italian Ship & Yacht Brokers Association)
www.isyba.it



Altre News
01/02/2015 ISAF SAILING WORLD CUP A MIAMI - FINAL DAY
31/01/2015 COMPOTEC: LA PRIMA BARCA IN CARBONIO STAMPATA IN 3D
31/01/2015 NAUTICA A 120 O A 360?
31/01/2015 ISAF SAILING WORLD CUP A MIAMI - DAY 5
30/01/2015 INVERNALE DI RIVA DI TRAIANO - 4 E 5 PROVA AL VIA
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it