ASSO VELA
 
RSS Feed
 
10/09/2007 TROFEO BUZZI: IMPRESSIONI DI UN PARTECIPANTE

TROFEO BUZZI: IMPRESSIONI DI UN PARTECIPANTE

Scriveva Baudelaire: "Ci sono momenti dell'esistenza in cui il tempo e lo spazio sono pi profondi e il sentimento dell'esistenza stessa immensamente aumentato".
Ma tali momenti di grazia non vengono solo perch la giornata bella, c' il sole con qualche rara nube che ci rinfranca di tanto in tanto, e il mare praticamente piatto, salvo qualche onda residuo di traghetti o grandi yacht, da percorrere come sulle uova per non fermare la barca, visto il filo di vento, per altro sempre presente e piacevole.
Regata molto tecnica dunque, da timonare dall'inizio alla fine con due dita leggere sulla ruota o sulla barra, da indovinare tra i salti e i lievissimi rinforzi di vento quello pi persistente e costante.
Organizzazione perfetta (thanks to Club Nautico Celle e Varazze Club Nautico), ma non solo: quando mai, una volta preiscritti e in ritardo sulla regolarizzazione, vi hanno mai chiamato sul cellulare preoccupati e per esser sicuri che ci siate? A me successo.
Quando mai un concorrente distratto e in ritardo sul gruppo che non ammaina la bandiera italiana (siamo in regata!) e che dunque non viene riconosciuto alla boa, viene raggiunto dal gommone del comitato per richiamarlo con cortesia, ma soprattutto per permettergli di girare la boa, che - diciamo cos - diversamente stava per esser tolta? Forse non sar professionalissimo, ma molto umano. E personalmente preferisco cos.
E quando mai questo stesso concorrente, onore anche a lui, pur subendo un distacco che avrebbe scoraggiato i pi, non solo non demorde, ma riesce persino a raggiungere la zona punti?
E questo grazie anche a un Comitato Organizzatore che dedica (finalmente) alle barche piccole un'attenzione che altrove non si trova.
Certo, sotto gli 8 metri erano solo in tre. E tanto per dire il penultimo di classe, faceva secondo. Ma non dimentichiamo che tra i barchini c' anche chi si fatto 25 miglia di trasferimento col 5 cv fuoribordo e senza autopilota pur di esser presente!
Insomma, piccola barca, sforzi grandi. E - nota personale - insieme alla mia compagna accettiamo felici il premio sicuri di essercelo comunque meritato.
Dunque: sole giusto, mare e vento perfetti, regata tecnicissima, Comitato Organizzatore eccellente, premi generosi (in argento di Valenza, tra i pi belli che io abbia mai visti), ma soprattutto la volont di un pap, l'ingegner Buzzi che riesce a far fronte a una perdita cos straziante e irrimediabile, convertendo il proprio dolore in una manifestazione sportiva di cui Maurizio e Giovanni Battista, ovunque siano, capteranno un'ondata di benessere, orgoglio e riconoscenza per un babbo cos in gamba.
Grazie ingegnere per averci regalato un evento cos sportivo e magico. Natura e umano, quando si fondono creano un'armonia che ci fa navigare al di l dello spazio e del tempo.
Ita 405 - La Bimba con la chiglia
P.S. Ciao Franco, scrivo anche a te, sicuro che chi legge la tua mail ti faccia da trasmettitore telepatico. Ci manchi e ci mancano le tue 'radio'cronache. Tanto.



Altre News
10/09/2007 CENTOMIGLIA, GIRO DEL LAGO DI GARDA
10/09/2007 A BRACCIANO COPPA PRIMAVELA - TUTTI I PREMIATI
10/09/2007 TROFEO BUZZI: IMPRESSIONI DI UN PARTECIPANTE
10/09/2007 A SANTA MARGHERITA LIGURE TERMINATA LA RC 44 SLAM CUP
10/09/2007 EUROPEO STAR A MALCESINE - PRIMA GIORNATA - 93 AL VIA
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it