ASSO VELA
 
RSS Feed
 
25/04/2008 DIPORTO O TURISMO?

Diporto o Turismo?

L'Italia, primo produttore al mondo di 'Super-Yachts' e di 'Navi da Crociera', non in grado di sfruttare il potenziale economico indotto dalle Imprese Armatoriali e da quelle di Servizi, a cui negato ideologicamente il diritto di operare in modo competitivo con le altre Imprese della Unione Europea.

Al riguardo non sono serviti i dati pi volte pubblicati dal CENSIS circa il valore dell'economia del mare nel suo complesso (cluster) e, soprattutto, non mai stato preso in seria considerazione il 'fattore di moltiplicazione 9,8' proprio del settore Diporto (per ogni euro speso per acquistare unit nuove, se ne spendono quasi 10 per utilizzarle e mantenerle in efficienza). In altre parole il Legislatore italiano ha continuato a favorire l'industria meno redditizia per l'economia generale (la Cantieristica), rispetto a quella dei Servizi Professionali che potrebbe meglio contribuire al PIL. Solo Bersani (Industria, v. la sua discutibile politica di liberalizzazioni, concentrato sui taxisti e parrucchieri, ma non sul sistema bancario) o Rutelli (Turismo) non lo sapevano!

Cluster Nautico: 1 euro speso per acquistare unit da diporto genera 9 euro di spesa a valle, come afferma da anni il CENSIS. E allora sviluppiamo le Imprese di Servizi italiane, i professionisti che abbiamo, Mediatori Marittimi e Raccomandatari Marittimi. Senza continuare a favorire chi in grado di 'sovvenzionare' soluzioni di favore.

Chi e' interessato alla newsletter completa, potr scaricarla direttamente dal seguente link web:
www.isyba.it/News-pdf/E..2008-21.pdf

ISYBA
(Associazione Italiana Mediatori Marittimi)



Altre News
26/04/2008 M30: SECONDA TAPPA A MARCIANA MARINA
25/04/2008 MAS AMANTES A CAGLIARI PER L'ITALIANO MELGES 24
25/04/2008 DIPORTO O TURISMO?
24/04/2008 IL PALINURO AL 25 TAN APERTO ALLE VISITE
24/04/2008 MELGES 24: BRONTOLO FA ROTTA VERSO CAGLIARI
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it